mercoledì 30 marzo 2016

Puntata 191, PODCAST e PLAYLIST

Tornerà con noi Gianfranco Carpeoro, con il quale analizzeremo insieme a Paolo Franceschetti i recenti fatti di Bruxelles, la loro simbologia e interpretazione. Carpeoro risponderà anche alle ormai fatidiche 7 domande di Maestro di Dietrologia.

Ospite della serata sarà Stefano Mayorca. "Artista, scrittore e studioso d'ermetismo. Sperimentatore in ambito alchemico e paranormale ha approfondito le diverse tecniche di questa antichissima scienza. È studioso di ermetismo, religioni antiche e parapsicologia".  Il suo ultimo libro si chiama "Scienze dell'Hermes" uscito per Spazio Interiore. Con lui parleremo anche di magia, eggregore, riti, iniziazione, Dio, ecc.

Stefania Nicoletti intervista Gioele Magaldi, gran maestro del Grande Oriente D'Italia Democratico: il tema è sempre quello della situazione internazionale. Border Nights va in onda in diretta ogni martedi alle 22 su Web Radio Network. Iscriviti al canale YouTube di Border Nights. Per intervenire: bordernights@webradionetwork.eu  

Playlist:

The Kenneth Baher Experience - Stuck In A Lie (Ole Fonken Remix)
Franco Battiato feat. Alice - La realtà non esiste
Super Angels - Save a prayer
Tolin - For you (Chillout mix)




7 commenti :

  1. A Marzo non sarebbe dovuto esserci Enzo Braschi? Che fine ha fatto?

    RispondiElimina
  2. Per Fabio e Paolo.

    Riguardo all'attentato a Bruxelles, riguardando decine di volte il video in cui si vede un signore prendere un bimbo "ATTENTATO A BRUXELLES. L' altra verità" molte persone hanno notato che sembra molto rigido, sembra un bambolotto (sia la testa che il braccio erano tesi e immobili), praticamente il video di un esercitazione che c'era stata poche settimane fa. Se così fosse, sarebbe l'ennesimo video falso... quindi cosa c'è stato fatto vedere di vero? Prima il video russo, ora questo...?
    Magari l'attentato c'è stato davvero, ma come fidarsi su ciò che è veramente accaduto, se chi ci informa spaccia continuamente il falso?

    Lucas

    RispondiElimina
  3. Fabio, mi ero perso la tua introduzione... che gran caduta di stile!
    Ti do una notizia: anche lo schiavismo dei neri probabilmente aveva anche secondi fini, mettere in crisi l'unica forza del sud america, vorresti ripristinarlo? O su quello ti riservi di fare il moralista? È così difficile capire che tra gola e pietà, si possa scegliere pietà (senza bisogno di scomodare l'amore) e quindi risparmiare inutili sofferenze a miliardi di animali senzienti, a prescindere di tutti i discorsi salutisti? A volte ti sento sconvolto per il male che si perpetua tra noi uomini, sicuro sicuro che noi "uomini medi" non c'entriamo niente? E non mi tirate fuori le piante per favore (puro spirito trollesco ed estremizzante), perché un conto è il Regno animale, un altro quello vegetale. Un conto è rinunciare alla vita (che si possa vivere di sola frutta è da vedere), un altro rinunciare a semplici "desideri di gola". È un po' come gli anti-schiavisti avrebbero dovuto rinunciare, perché tanto la parità razziale non ci sarebbe stata comunque. Chi è onesto sa che la strada è sempre in salita, ed è molto lunga. Nessuno è già sulla cima.
    Vorrei che mi rispondessi invece a questo domanda: che senso ha la morale, il bene e il male?
    Ricordo un detto buddista che diceva qualcosa del tipo: "fai quel che puoi, ma non preoccuparti dell'impossibile".
    Ecco penso che un po' di buon senso e coscienza vera non guasterebbe... siamo tutti imperfetti, ma non siamo tutti uguali. C'è che ci prova in un modo, chi magari in un altro... e forse invece che attaccare continuamente i vegani, potresti provare a prendere ad esempio, e dare il tuo di esempio su qualcos'altro che magari altre persone non fanno. Scambarsi ciò che di buono riusciamo a fare, nel nostro piccolo... e provare a imparare (senza discorsi folli/estremizzanti sugli insetti che fanno certi "onnivori" da supermercato).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errata corrige:
      *anche l'anti-schiavismo dei nordisti aveva secondi fini, mettere in crisi la forza lavoro schiavista a basso costo dei campi di cotone ecc, maggior punto di forza "economica" dei sudisti.

      Scusate gli errori.

      Elimina
    2. assolutamente d'accordo, il Fabretti mi ha fatto cascare le braccia. Squallidissimo.

      Elimina
  4. Quando ho sentito la sciocchezza sul quadrato (che non può esser composto da nove quadrati?!?!?!!?) mi sono cascate le braccia.
    4, 9, 16, 25 etc, sono il quadrato (numero di quadrati) del lato 2, 3, 4, 5.
    Serve un disegnino?
    Namo bbene.....

    RispondiElimina
  5. Qualcuno informi Carpeoro che il termine compassione deriva dal latino com-patior, sento insieme, soffro insieme, con infinito compati, e dal greco sumpathein, che ha lo stesso significato.
    Mentre compasso deriva dal latino compassare, misurare. Fonti:
    Dizionario di Latino, Dizionario d'Italiano Treccani.
    Solo uno sguardo superficiale può attribuire i due termini ad uno stesso etimo.

    Piacerebbe al massoncino scrivere libri belli, interessanti e con uno stile impeccabile ed affascinante come quelli di Giulietto Chiesa, mentre i suoi sono pallosissimi.
    Chiesa nei lunghi anni della sua professione ha costruito un patrimonio di serietà, capacità di approfondimento e credibilità, senza mai far parte di logge e loggette.
    E' questo che infastidisce di lui, la sua onestà intellettuale ed il suo rigore.

    Ho trovato molto deludente il libro di Riccardo Villanova, Le notti alchemiche.
    E' una summa di errori di grammatica, sintassi, anacoluti e refusi, rilevata poi anche sul suo sito.
    Il Gran Maestro MRA non potrebbe scegliersi almeno un buon editor, viste le sue grosse lacune linguistiche?

    Al-Nitak

    RispondiElimina