martedì 3 maggio 2016

Barbara Marchand, Enrica Perucchietti e Umberto Ridi a Border Nights

Nuova puntata di Border Nights, in diretta dalle 22 su Web Radio Network (www.webradionetwork.eu), con la partecipazione di Paolo Franceschetti.

Inizio di puntata con una nuova e prestigiosa amica che sarà con noi tutte le settimane: Barbara Marchand, pilastro della radiofonia italiana. Ha di fatto battezzato la nascita di Radio Montecarlo e poi fino al 2006 è stata conduttrice di Radio Rai. Appassionata di molti temi a noi vicini arricchirà ulteriormente la nostra trasmissione.

 Poi tornerà con noi Enrica Perucchietti, giornalista e scrittice, per parlarci di uno dei suoi ultimi libri: "False Flag - Sotto falsa bandiera" (Arianna Editrice): "L’Occidente è precipitato in una nuova epoca di terrore. La strage di Charlie Hebdo e gli attacchi di Parigi hanno sprofondato l’Europa nella morsa della paura, spingendo le nazioni ad adottare misure estreme com’era successo agli USA all’indomani dell’11 Settembre. Gli attentati lasciano però una scia di anomalie e dubbi, di coincidenze inspiegabili e quanto meno ambigue, che riecheggiano drammaticamente la strategia del False Flag. Cosa sono i False Flag? Per ottenere il consenso dell’opinione pubblica e l’accettazione di gravi sacrifici, l’unico modo è che si palesi una «minaccia estrema e globale». I False Flag sono operazioni belliche “sintetiche” ideate per fare credere che l’attacco sia stato effettuato da gruppi diversi rispetto ai reali esecutori, al fine di addossare loro la responsabilità di quanto accaduto, legittimando così eventuali rappresaglie. La storia come strumento di manipolazione. Le menzogne diventano così “storia” per giustificare spirali di violenza e nascondere gli interessi delle oligarchie. I mass media entrano in scena a questo punto per veicolare la propaganda bellica e per promuovere come giuste le rivendicazioni del potere. Lo scopo di questo saggio è quello di offrire una rassegna dei casi di False Flag più celebri e storicamente accertati e di quelli che sollevano plausibili dubbi sulle reali dinamiche degli eventi, senza avere la velleità di mettere la parola fine a ricerche che, si spera, continuino, per accertare, un giorno, la verità.

Nella seconda parte collegamento con il ricercatore Umberto Ridi, richiesto da alcuni di voi, per parlare in particolare delle esperienze medianiche del Cerchio Firenze 77.

Completeranno la puntata l'intervista di Stefania Nicoletti a Vania Fruttaldo per parlare della casa dell'anima e la scheda del Maestro Di Dietrologia.

Per intervenire:
bordernights@webradionetwork.eu
gruppo Facebook Border Nights
Skype: border nights




3 commenti :

  1. Molto brava Enrica ed interessante il suo intervento così come i suoi scritti. Ho letto il suo libro sulle teorie gender e l'ho trovato una delle poche voci fuori dal coro, molto vero e coraggioso. Però non mi levo dalla testa che questa sua fotografia con quella posa della mano sul lato del viso voglia veicolare un messaggio comunque esoterico...

    RispondiElimina
  2. poi aggiungo non si sa, come faccia a sfornare 3 libri all anno, e dice che non ha soldi.??
    ma e tutto vuluto?? lotte tra fazioni??

    A R.ondiNelLa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse scrive tanto proprio perché ha bisogno per mantenersi decentemente, no...?

      Elimina