martedì 17 novembre 2015

Speciale Francia a Border Nights: dialogo con Mazzucco, Magaldi e Carpeoro

Sarà quasi totalmente dedicata alla tragedia francese la puntata di questa sera di Border Nights, in diretta su Web Radio Network (www.webradionetwork.eu  oppure tramite applicazione TuneIn). In una puntata corale insieme a Paolo Franceschetti, dialogheranno Massimo Mazzucco, Gianfranco Carpeoro e Gioele Magaldi. Mentre Stefania ci farà sentire l'atteso punto di vista di Fausto Carotenuto. Ci darà il suo punto di vista anche Giulio Perrotta e il Maestro di Dietrologia.

Per intervenire: bordernights@webradionetwork.eu   gruppo Facebook: Border Nights






7 commenti :

  1. Sarà sicuramente molto interessante !!

    RispondiElimina
  2. Premettendo che è stato un false flag, solo un disonesto idiota del cazzo non lo vede vado un attimo o.t., vorrei che fabio chiedesse a carpeoro e magaldi di argomentare il motivo per cui affermano che non c'è una regia unica, e se è vero quello che dicono perché i giornalisti e gli storici accademici non hanno mai detto un cazzo contro le famiglie aristocratiche come Asburgo Dupont Astor Bundy De bears che hanno mandato la classe criminale del paese di cui erano a capo alla conquistare di campi coltivati e miniere nel sud del mondo torturando e uccidendo millioni di persone e le cui conseguenze(il colonialismo) sono il motivo per cui ci troviamo nel mondo di merda di cui siamo abitatotori senza poterci autodeterminare nel lato pratico e senza poter esprimere la nostra unicità senza essere etichettato o isolato nel lato spirituale? Perché?
    Ho visto che anche Barnard ultimamente si sforzi di spiegare come non esista regia unica e che i terroristi sono disperati che si vendicano delle ingiustizie nonstante la mole di prove a sostegno che sono creazione dell'èlite, come lo era la mafia fondata dai baroni(aristocrazia) che per farsi dare dai contadini servi sudditi il raccolto migliore lasciando loro solo la sussistenza dovevano mandare criminali armati(mafia) altrimenti il barone si beccava giustamente un forcone su per il culo. Ecco bastano queste considerazioni per capire che la regia è unica ed è dell'aristocrazia di cui guarda caso non c'è un origine storica ufficiale supportata da prove infatti la storia a scuola parte che le famiglie reali aristocratiche c'erano già ed erano 4 gatti contro la moltitudine della plebe, come hanno fatto poche persone a convicere i figli i nipoti i fratelli gli amici del popolo a schierarsi con loro contro il popolo di cui facevano parte? Saluti a fabio e paolo

    RispondiElimina
  3. A che ora inizia il programma?

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    Io è da tanto che vorrei chiedere a Carpeoro un approfondimento sulla simbologia non modernissima ma che sta tornando di scheletri e zombie... e se c'è un motivo per cui diversi gruppi musicali la usavano e la usano così massicciamente.
    Addirittura qualche giorno fa ho visto ul film di 007, Spectre, e all'inizio era ambientato in una festa in sud america... anch'essa con teschi e scheletri di dimensioni enormi, oltre che gente vestita di nero con le ossa disegnate nei vestiti.

    Grazie,
    Lucas

    RispondiElimina
  5. tecnica massonica, di far passare al torto, l avversario, sempre;

    http://video.corriere.it/o-sta-zitto-o-se-ne-va-paolo-debbio-caccia-studio-saif-abouabid/9c608d80-8d3a-11e5-a51e-5844305cc7f9

    quando la gente capira, chiedete scusa, macconi.

    Robespierre.italia

    RispondiElimina
  6. I vostri esperti ex-massoni, ci dicono che non ci sono poteri, assoluti (massoneri assolutista) ma che si fanno la guerra tra loro.
    Ma certamente, ci sono poteri, che "asfaltano tutto, e tutti" questo e sicuro, e che piazzano presidenti non eletti, a catena, vedi Grecia, Italia, etc...
    Un saluto, con un Link. utile.

    http://nomassoneriamacerata.blogspot.it/2015/11/mauricio-macri-nuovo-presidente.html

    a prestoSolariuM

    RispondiElimina